Membri emeriti del consiglio: Maledizione o benedizione?

Mamma e papà stanno invecchiando ma vogliamo tenerli coinvolti. Zia Sally è stato in esecuzione la fondazione per sempre, ma gli altri membri del consiglio sentono che è il momento per qualcun altro a prendere in consegna. Zio John sta cominciando a confondersi. Le tre sorelle della seconda generazione hanno controllato le cose per anni, ma la prossima generazione vuole una possibilità. Dovremmo avere una categoria di membro emerito del consiglio per i nostri membri anziani?

Ci sono molti diversi motivi possibili negli esempi precedenti – con implicazioni diverse per i ruoli appropriati, i diritti e le responsabilità dei membri emeriti. Alcuni possibili approcci da adottare:

Se mamma e papà hanno già trasferito la leadership alla prossima generazione, potrebbe essere facile aiutarli a passare allo status di Emerito. Prendere in considerazione suggerendo che non hanno bisogno di partecipare a tutte le riunioni e offrire loro la possibilità di concedere fondi discrezionali, annuali o a vita.

Zia Sally è un’altra questione. Un’idea interessante per i membri emeriti è quella di dare loro (che lo vogliano o no!) un anno sabbatico prima che il loro status Emerito abbia effetto. Ciò consentirebbe al consiglio di iniziare a funzionare in modi nuovi senza l’influenza di zia Sally, ma continuerebbe l’accesso alla sua storia e competenza.

Zio John potrebbe diventare un membro emerito che è stato invitato alla riunione annuale una volta all’anno. Potrebbe anche essere invitato a condividere le sue esperienze con la fondazione attraverso una storia orale o un progetto simile.

Le tre sorelle presentano il dilemma più serio. Essi possono benissimo hanno sviluppato problemi di leadership tra di loro. Il più giovane potrebbe essere stato solo in attesa di una possibilità di essere un leader. Un’opzione è quella di prendere in considerazione la nomina a un comitato speciale che si occupa di alcune delle sovvenzioni storiche o legacy della famiglia. Un’altra idea è quella di considerare la rotazione della loro partecipazione (non più di uno o due membri emeriti ad ogni riunione), o di offrire sabbatici alternativi.

Linee guida per lo sviluppo dell’opzione Emerito

Qualunque sia la tua situazione, assicurati di identificare e seguire le linee guida pratiche quando imposti un’opzione Emerito per il tuo consiglio e la tua famiglia. Le idee da considerare includono:

Sii assolutamente chiaro sulle aspettative, i ruoli e le responsabilità dei membri emeriti. Mentre c’è una guida legale limitata, considera domande come:

  1. Ricevono un voto su sovvenzioni e altre questioni del consiglio (di solito no)?
  2. È loro chiesto/previsto di partecipare a tutte le riunioni, riunioni occasionali o solo una riunione annuale?
  3. Dovrebbero ricevere copie dei materiali del consiglio o altre comunicazioni della fondazione?
  4. Altri possibili ruoli: possono servire come mentore, avere fondi discrezionali o partecipare a conferenze per conto della fondazione?

Considera ciò di cui l’intero consiglio ha bisogno a questo punto per sviluppare una nuova leadership. Assicurarsi che queste esigenze non siano sovvertite, intenzionalmente o involontariamente.

Prendere seriamente in considerazione un anno sabbatico prima che uno stato Emerito abbia effetto.

Rendere possibile lo status emerito nello statuto, ma creare una politica per descrivere i diritti in generale o anche una risoluzione per descrivere i diritti e le responsabilità di una determinata persona.

Stabilire l’opzione di membro emerito del consiglio non funzionerà per tutte le fondazioni – o per tutti gli individui – ma può essere un approccio utile nella giusta situazione. Contattare il Centro nazionale per ulteriori indicazioni e per connettersi con altre famiglie che hanno utilizzato con successo questo approccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.