La lumaca di mare verde smeraldo può vivere senza cibi per mesi!

A scuola, alla maggior parte di noi è stato insegnato che le piante trovano cibo e vivono da un processo di “cottura” chiamato fotosintesi. In questo processo, le piante convertono l’anidride carbonica (CO2) e i nutrienti dal suolo usando la luce solare come “fuoco” per ottenere l’energia di cui hanno bisogno.

I risultati di questo processo sono ossigeno che inaliamo e composti organici ricchi di energia. Quindi, sappiamo che la maggior parte dell’ossigeno che respiriamo ogni giorno è il risultato del lavoro di quelle piante. Ma non sai che non sono solo le piante a fare questo lavoro su questo pianeta?

Una creatura chiamata emerald green sea slug fa anche questo processo di “cottura” per ottenere il cibo di cui ha bisogno. Ciò che è interessante da questa creatura è che ha ottenuto l’abilità di “rubare”. In questo articolo, ci accingiamo a parlare di questo ‘ladro’ e come fa la meraviglia.

Elysia chlorotica

sea-slug (creation ministries international)

Il nome è Elysia cholorotica, una lumaca di mare di piccole dimensioni che si trova comunemente nel Nord America. Questa lumaca può essere trovata in qualsiasi corpo idrico come saline, paludi di marea, piscine e insenature poco profonde, non più profonde di mezzo metro.

Proprio come il suo nome, ha un colore verde che ricorda il colore delle alghe di cui si nutre. Usando la somiglianza del colore, lo usa anche come meccanismo di autodifesa mimetizzandolo. Raggruppando insieme alle alghe, può indurre i predatori a pensare che questa creatura sia una pianta invece di un mollusco.

Questa creatura è un ermafrodita simultaneo, il che significa che può cambiare la sua sessualità sia maschile che femminile. Tuttavia, l’autofecondazione non è comune in questo animale, la lumaca di mare verde smeraldo preferisce adattarsi alla loro sessualità nell’altra lumaca di mare verde smeraldo che incontra e poi si accoppiano.

Proprio come detto prima che questo mollusco si nutre di alghe, l’energia ottenuta dall’alimentazione non è l’unica cosa di cui hanno bisogno. Si nutrono anche di alghe per una strana ragione: raccogliere il cloroplasto dalla pianta.

Fino ad ora, questo è l’unico animale sulla terra conosciuto per fare una cosa del genere. E la ragione per cui raccolgono il cloroplasto dalle alghe non è meno strana, perché vogliono la capacità di fotosintesi da soli.

Leggenda metropolitana

Sea-Slug-Elysia-chlorotica (sparkonit)

Non era una vecchia storia nemmeno tra gli scienziati che questa lumaca potesse eseguire la fotosintesi da sola. Invece, è stata una ‘leggenda metropolitana’ per loro. Per decenni, l’ipotesi è stata diffusa, ma non c’era alcuna prova diretta che la lumaca di mare verde smeraldo potesse fare questo processo da sola.

Tuttavia, dopo 40 anni di studi ed esperimenti, gli scienziati hanno finalmente scoperto che questa lumaca di mare può davvero farlo. Uno studio condotto in Germania nel 2013 ha trovato i ricercatori prove dirette necessarie per fare la conclusione. Ha soddisfatto l’anima dei ricercatori che sono stati a lungo curiosi di questa lumaca verde.

” Non c’è modo sulla terra che i geni di un’alga funzionino all’interno di una cellula animale, eppure qui lo fanno. Permettono all’animale di fare affidamento sul sole per la sua nutrizione”, ha detto Sidney K. Pierce della University of South Florida negli Stati Uniti, uno dei ricercatori che partecipano allo studio.

Utilizzando la sua capacità di creare i nutrienti da solo, questa lumaca può sopravvivere più a lungo quando non c’è cibo può essere trovato in giro. ” se succede qualcosa alla loro fonte di cibo, hanno un modo di non morire di fame fino a quando non trovano più alghe da mangiare”, ha detto Pierce.

Questo processo di fotosintesi consente alla lumaca di sopravvivere per un tempo molto lungo senza consumare alghe, la sua principale fonte di alimenti. Solo a seconda della luce solare, dell’acqua e dell’anidride carbonica, questa lumaca può sopravvivere fino a nove mesi.

Thief

seaslug (interesting engineering)

Emerald green sea slug non è riuscito a produrre cloroplasti da solo, ma ruba gli organelli dalle alghe che consuma. Quando consuma le alghe, questa lumaca di mare non digerisce i cloroplasti, ma lo estrae e distribuisce l’organello verde in tutto il corpo.

Ma come Pierce menzionato prima, ha bisogno di più della semplice estrazione dalle alghe per rendere questo animale in grado di fare il processo di fotosintesi. La semplice estrazione si tradurrà solo nel colore verde senza rendere la creatura in grado di eseguire l’abilità di “cottura”.

Il fatto è che i cromosomi di emerald sea slug contengono geni delle alghe che sono in grado di codificare le proteine dei cloroplasti per fare il lavoro. ” Questo documento conferma che uno dei numerosi geni algali necessari per riparare i danni ai cloroplasti e mantenerli funzionanti è presente sul cromosoma della lumaca”, ha detto Pierce.

Tali geni sono alcuni tipi di patrimonio naturale, ottenuto dagli antenati delle lumache dopo un processo molto lungo. Le moderne lumache di mare smeraldo sono in grado di eseguire questa azione sin dalla nascita perché i geni ereditati dai loro antenati sono presenti nei loro corpi.

“Questo documento conferma che uno dei numerosi geni algali necessari per riparare i danni ai cloroplasti e mantenerli in funzione, è presente sul cromosoma della lumaca. Il gene è incorporato nel cromosoma della lumaca e trasmesso alla prossima generazione di lumache”, ha spiegato Pierce.

Molto difficile

sea-slug (Newsweek)

Studiare il processo di come questa lumaca può sviluppare la capacità di fotosintesi potrebbe essere utile per l’umanità. Apre le possibilità per noi di produrre alimenti da soli! Beh, se non ti dispiace essere verde, però.

Ma non è questo il punto. La cosa più importante nello studio di questo animale è trovare il modo in cui una creatura può auto-produrre nutrienti ed energia di cui ha bisogno per sopravvivere. Ha le potenzialità per risolvere la fame nel mondo e anche il consumo di energia sporca.

Il problema è che questa lumaca di mare è così rara e difficile da trovare in natura. ” Se non sai esattamente dove stai cercando e cosa stai cercando, non lo troverai”, ha detto Mary Rumpho-Kennedy, una ricercatrice in pensione che era stata studiata su questa creatura per decenni.

La ragione per cui questa lumaca diventa sempre più rara ogni giorno è a causa della distruzione dei suoi habitat. L’innalzamento del livello del mare e il cambiamento climatico sono state le cause principali, ed entrambe sono il risultato del riscaldamento globale causato dall’uomo.

“Questo habitat potrebbe soffrire o diventare sempre più effimero, più di quanto la gente apprezzi”, ha detto Patrick Krug, un biologo della California State University di Los Angeles, che ha studiato anche questa creatura.

“Per dare seguito a questo, qualcuno dovrebbe trovare un modo per sollevare molte di queste lumache marine. La scarsità dell’animale è il problema”, ha detto Debashi Bhattacharya, un altro ricercatore si è innamorato di questa creatura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.