Glossario di Google Analytics

Condivisioni 18

Se sei qui, molto probabilmente significa che comprendi l’importanza di utilizzare Google Analytics per comprendere il tuo traffico web e prendere decisioni informate sui dati. Se è vero – congratulazioni! Stai costruendo una cultura dei dati nella tua organizzazione, grandi complimenti. Se hai bisogno di più convincente, non temere – ci siamo abituati. Scopri il nostro spiel sul perché GA è così cruciale.
Che tu sia un principiante di Google Analytics o un vecchio professionista, devi conoscere il gergo per usarlo in modo efficace. Quindi, ecco il nostro glossario di Google Analytics per abbattere tutto il gergo e (si spera) rendere GA un po ‘ più accessibile per te e il tuo team.
Pensare a qualcosa che dovremmo aggiungere? Vuoi correggere una delle nostre definizioni? Trovaci sui twitters, ci piace sentire cosa ne pensi. Senza ulteriori indugi

Durata media della visita

Si riferisce al tempo medio in minuti che i visitatori trascorrono sul tuo sito. Se hai creato un sacco di contenuti, si desidera che la gente a restare. Si noti che gli 0 sono mediati in questa media a causa delle visite che rimbalzano.

Frequenza di rimbalzo

Si riferisce alla percentuale di persone che lasciano il tuo sito senza fare clic per raggiungere materiale aggiuntivo. Visitano una pagina, poi se ne vanno. Se il tuo sito è un blog, è comune avere una frequenza di rimbalzo del 70-80%. Anche il traffico proveniente da fonti come Twitter ha tassi di rimbalzo tradizionalmente elevati poiché gli utenti sono in modalità di navigazione. Guarda solo la frequenza di rimbalzo nel contesto delle singole pagine.

Tasso di conversione

Questa è la percentuale di visite che si traducono in un obiettivo. Pro-punta: Non tutte le visite dovrebbero essere convertite, quindi potrebbe essere utile creare segmenti della popolazione target.

Cookie

Una piccola quantità di dati di testo utilizzati per ricordare informazioni da una pagina all’altra e da una visita all’altra. I cookie possono contenere informazioni come le preferenze dell’utente o il contenuto del carrello.

I dashboard

sono strumenti che puoi utilizzare per dare un’occhiata ai dati più importanti per il tuo sito. Puoi creare dashboard personalizzati per diversi membri del tuo team e persino automatizzarli per inviarti ogni settimana o mese. Un addestramento completo su questo qui.
Aggiungi il nostro pacchetto e gli obiettivi personalizzati di Google Analytics dashboard al tuo profilo Google Analytics gratuitamente. Si noti che è necessario effettuare l’accesso al tuo account principale di Google Analytics per fare questo.

Traffico diretto

Si riferisce ai visitatori che arrivano direttamente al tuo sito digitando il tuo URL o tramite un segnalibro. Questo indica quanti visitatori già ti conoscono, come la tua roba e stanno tornando per più!

Eventi

Consentono di tenere traccia di ulteriori tipi di coinvolgimento. L’impostazione di queste metriche richiede un po ‘ di codifica personalizzata.

Obiettivi

Qualsiasi azione che vuoi che i tuoi visitatori intraprendano: registrati, scarica, dona, compila un modulo di newsletter o rimani un certo periodo di tempo sul sito. Questo deve essere impostato direttamente da voi, come Google Analytics non fa questo out-of-the-box.

Google Ad Grant

Google fornisce sovvenzioni di search 10.000 in search advertising al mese offerto gratuitamente per le organizzazioni non profit. Utilizzare o perdere ogni mese. Per applicare andare qui quindi applicare per la concessione Ad, che richiede che Google Analytics è l’installazione (se si desidera una migliore possibilità). La tua guida definitiva, qui.

Parola chiave

Questo è il termine di ricerca che un utente digitato in un motore di ricerca che alla fine ha portato a un clic sul tuo sito. Le parole chiave sono termini e frasi pertinenti al tuo sito che dovrebbero essere presenti in modo prominente nei tuoi contenuti (per ottimizzare il tuo posizionamento di ricerca).

Landing Page

Questa è la prima pagina che un utente vede quando arriva al tuo sito, sia tramite referral o ricerca. La home page sarà solo una pagina di destinazione circa il 30% delle volte. Attenzione malattia porta d’ingresso e tenere a mente questi suggerimenti durante la progettazione di pagine di destinazione.

Traffico referral

Ti consente di sapere quali siti ti stanno inviando traffico e quanto sono coinvolti i visitatori da questi siti. Tieni d’occhio i siti di riferimento il cui traffico si traduce in un elevato coinvolgimento. Scopri quali canali di social media guidano la maggior parte del traffico, quali parole chiave le persone utilizzano per atterrare sul tuo sito e se gli annunci online si traducono in visitatori.

Traffico di ricerca

Si riferisce alla quantità di traffico che si ottiene dai motori di ricerca. Il traffico proveniente dai risultati standard è considerato organico, mentre il traffico proveniente dagli annunci viene pagato.

Segmento

Per impostazione predefinita, GA mostra le metriche per tutti gli utenti del tuo sito, ma puoi (e dovresti) filtrare alcune popolazioni – utenti mobili, visitatori di ricerca – per ottenere un senso più chiaro del loro comportamento.

Sessioni (precedentemente Visite)

Si riferisce al numero totale di visite al tuo sito, incluse le visite ripetute dallo stesso visitatore. Una nuova sessione viene conteggiata dopo 29: 30 del tempo che passa tra le azioni sul sito.

URL tagging

Consente di utilizzare sofisticate tecniche di monitoraggio di marketing. utm source consente di identificare un’origine del traffico dell’inserzionista tramite referrer. utm campaign consente di identificare il nome, la promozione o lo slogan di una campagna. il mezzo utm si riferisce a un mezzo pubblicitario utilizzato dall’utente, ad esempio un’e-mail o un contatto. Ma attenzione errori comuni URL tagging!

Utenti (precedentemente visitatori unici)

Si riferisce al numero di visitatori distinti del tuo sito. Se Jerry visita il tuo sito 50 volte, verrà conteggiato come un visitatore unico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.