Double Suicide Squeeze

Grafica del titolo della pagina


Durante l’era Deadball (1901-1919), i fan non erano ancora autorizzati a tenere palle fallo, che erano viste come proprietà della squadra. Qui la polizia va in mezzo alla folla per recuperare una palla fallo.
Visualizza ingrandito foto
Photo Credit: Steve Steinberg Collection

Il Suicide Squeeze è uno dei giochi più emozionanti del baseball. Con un corridore sulla terza base, la pastella viene incaricato di bunt come il corridore decolla per la casa-prima che la palla raggiunge la pastella. (Nel normale squeeze play, il corridore attende fino a quando la pastella stabilisce il bunt prima di decollare per la casa.)

C’è un gioco ancora più spettacolare, uno che sembra improbabile e quasi inconcepibile oggi: the Double Suicide Squeeze. Con i corridori sul secondo e terzo, la pastella viene incaricato di bunt ed entrambi i corridori decollare per la casa-prima che la palla raggiunge la pastella. Il corridore al secondo posto non si ferma al terzo; continua al piatto di casa.

Sorprendentemente, durante gli anni 1910 questo gioco emozionante non era così raro; il Philadelphia lo usava come arma offensiva. In una colonna sindacato che è apparso nel Spokane News il 3 luglio 1914, Chicago giornalista sportivo Hugh Fullerton ha spiegato questo relativamente nuovo gioco.

” Uno dei giochi più belli evoluti dall’atletica quest’anno è la compressione con i corridori al secondo e al terzo posto, con entrambi i corridori che tentano di segnare. In una partita a Chicago entrambi hanno segnato. Il gioco è una variante del famoso gioco di Mike Kelly dei tempi antichi, quando era solito segnare da secondo dietro l’uomo che è stato buttato fuori al piatto.

” L’atletica ha lavorato questo gioco tre volte che io sappia. Con i corridori al secondo e al terzo, il battitore spinge un bunt lungo la linea, se possibile, con entrambi i corridori che avanzano alla massima velocità quando la palla viene lanciata. Il corridore dal secondo ha naturalmente un grande vantaggio, e gira terzo, guadagnando l’uomo davanti. Se la palla viene messa in campo al piatto, c’è la possibilità di prendere il primo corridore, ma mentre il catcher lo sta taggando quello dietro scivola sicuro sull’altro lato del piatto.”

Nel suo libro, A Game of Inches, The Stories behind the Innovations that Shaped Baseball: The Game on the Field, Peter Morris spiega che il double squeeze era un gioco non comune fino a quando l’Atletica leggera del 1913 lo rese popolare. Hanno praticato il gioco in allenamento primaverile e utilizzato un certo numero di volte durante la stagione. Hanno anche provato nel gioco di apertura World Series che ottobre, anche se non è riuscito.

I New York Yankees presto incorporarono il gioco nel loro arsenale tattico, come estensione del (singolo) suicide squeeze. Il Sun (New York) notò il 3 marzo 1918 che gli Yanks avevano guidato la lega in squeeze plays nel 1917 con 28. (Il giornale notò che la AL aveva provato il gioco 87 volte nel 1917, e la NL lo aveva fatto solo 21 volte.) Apparentemente questi erano il numero di volte in cui il gioco è stato tentato perché il giornale continua a dire:

“Nel modo di vincere le partite il gioco di squeeze ha pagato scarsi dividendi. Appena tredici battaglie sono state catturate dall’uomo sul terzo a partire per il piatto dopo che era stato soffiato fuori la pastella stava per gettare la palla verso il basso. I Red Sox catturarono cinque di queste controversie, i White Sox tre, gli Yankees tre e i Cardinals due.”

Come spesso accade con il baseball, un nuovo gioco è in realtà la riscoperta di uno vecchio. Il numero dell ’11 maggio 1907 di Sporting Life accredita Hal Chase e Kid Elberfeld dei New York Americans con l’invenzione del gioco e trasmette questo resoconto di una recente opera di un giornale senza nome, che Peter Morris sottolinea essere la notizia sportiva di una settimana prima :

“Il gioco’ double-squeeze ‘ inventato da Chase ed Elberfeld è ancora più spettacolare del suo sensazionale predecessore. Hanno provato il nuovo gioco nel gioco di aprile 20, e ma per il fatto che Elberfeld inciampato e cadde sulla linea di base, entrambi gli uomini avrebbero segnato in uscita. Immagina cosa avrebbero detto i giocatori di palla 20 anni fa se fosse stato suggerito un gioco del genere! Per un corridore segnare su un campo esterno è abbastanza difficile, ma per due farlo sembra fisicamente impossibile. Lo faranno quest’estate, lo stesso.

“Quando il gioco è stato introdotto Elberfeld era al secondo posto e Chase stava camminando su e giù al terzo. Williams, che era in battuta, ha ottenuto un segnale per il gioco ‘squeeze’, e ha molto accuratamente buntato verso il terzo. Elberfeld ha avuto il segnale di partire dal secondo con lo swing del lanciatore . Con il tempo la palla è stata lanciata, Chase era a dieci piedi dalla piastra e Elberfeld aveva sparato oltre il terzo come un cervo. Certo che Chase ha segnato. Elberfeld inciampò quando era a metà strada e cadde, o avrebbe certamente attraversato il piatto, mentre Collins gettò fuori Williams. Anche a quel punto si alzò in piedi abbastanza velocemente per tornare al terzo ed essere al sicuro. E ‘ stato un tentativo audace, ed è un gioco che richiede uomini audaci da eseguire.

“È molto raro che il gioco “squeeze” venga provato quando ci sono corridori sia sul terzo che sul secondo. Di solito è tentato quando un uomo è sulle basi ed è necessaria una sola corsa. Quando due uomini sono su basi è solito aspettare un colpo o una lunga mosca. Il ‘double squeeze’, ma per l’incidente a Elberfeld, avrebbe fatto praticamente lo stesso lavoro di un singolo-segnato due piste.”

Come Peter Morris sottolinea ripetutamente in Un gioco di pollici, le origini di molti giochi risalgono al 19 ° secolo. The Sun (New York) del 3 marzo 1918 aveva questo da dire sull’origine del gioco:

“Chi ha inventato lo squeeze play è sconosciuto, ma è stato usato nei giorni della Fratellanza e probabilmente prima di quello. Clark Griffith ha fatto rivivere il gioco quando era il leader degli Yankees ed erano circa l’unico gruppo di atleti che lo hanno usato per molto tempo. La sua fama si diffuse ai minori, e un manager nella lega Wisconsin-Illinois quasi perso il lavoro perché ha provato il gioco. I suoi registi avevano la stessa opinione della bravata runmaking come John McGraw ha-che è uno dei beni non essenziali del baseball.”

Il giornale continua dicendo che quando Kid Elberfeld ha gestito le Vedette di Chattanooga, hanno giocato una partita in cui nove delle loro tredici corse sono arrivate tramite la squeeze! The Sun continua sulle origini della double squeeze:

” La double squeeze è apparsa un paio di volte la scorsa stagione . I Mackmen, quando erano al loro meglio nel 1913, si pensava di aver scoperto una nuova modalità di attacco, dal momento che erano esperti a ottenere due piste su un bunt. Ma anche qui gli storici vengono a battere con alcuni dati riguardanti la doppia compressione molto prima che l’atletica lo introducesse nella Lega americana. The New York Sun of July 15, 1905, describing a game between the Cubs and the Superbas:

“‘ In the fifth the Chancemen worked the squeeze with variations. Slagle ha individuato e Maloney ha raddoppiato. Chance è stato colpito da una palla lanciata, riempiendo le basi. I corridori di base sono venuti tutti strappando mentre Jones lanciava la palla e aveva un tale inizio quando Tinker bunted che non solo uno ma due di loro hanno segnato sul gioco prima che arrivassero i Brooklyns inorriditi.'”

Il gioco cadde in disuso quando il baseball entrò nell’era della palla vivace con punteggio più alto negli 1920. Se fosse usato in un gioco oggi, la sorpresa sarebbe enorme. I fan di tutto il mondo avrebbero trovato sorprendente la doppia compressione suicida.

Torna su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.