Come diventare un influencer in qualsiasi settore

Tutti vogliono essere un influencer in questi giorni. Sembra uno stile di vita glamour: la gente ti dà roba gratis, e ascoltano tutto quello che dici. Se stai gestendo un’azienda, può significare un flusso costante di nuovi clienti.

Secondo uno studio, le aziende fanno $6.50 da ogni $1 che spendono in influencer marketing. Quindi è facile immaginare i benefici se tu fossi l’influencer, generando l’attenzione tanto necessaria-ed estremamente preziosa-per la tua attività.

Ma se diventare un influencer fosse facile, lo farebbero tutti. Non ho intenzione di zuccherarlo – il processo che descrivo di seguito richiede lavoro. Ma se diventare un influencer ha davvero senso per te (e parleremo anche di questo), questi sei passaggi renderanno possibile costruire un nome per te stesso in qualsiasi settore tu scelga.

Capisci perché vuoi diventare un Influencer

Entreremo nei miei suggerimenti specifici in un minuto, ma prima voglio farti una semplice domanda: perché vuoi essere un influencer?

Ecco un piccolo segreto sporco: essere un influencer non è così glamour come sembra. Un sacco di lavoro va nel processo di guadagnare e mantenere lo status di influencer.

Per completare tutto questo sforzo, gli influencer non guadagnano tanto quanto pensi che facciano nelle piattaforme di influencer marketing o con influencer marketing. Mentre Kylie Jenner può addebitare reportedly 1 milioni per post Instagram, solo il 18% dei blogger afferma che il loro blog è la loro attuale principale fonte di reddito.

Ciò non significa che non dovresti mirare a diventare un leader di pensiero nel tuo spazio. Significa solo che devi essere realistico su ciò che è coinvolto. Se siete solo in esso per fare soldi sui social media, ci sono un sacco di percorsi più facili da prendere. Avviare un’azienda o investire nella costruzione di un set di abilità pagherà molti più dividendi che cercare di diventare un influencer.

Ma ci sono molte ragioni per cui dovresti andare dopo lo stato di influencer. Diventare un influencer significa avere un pubblico. Ti dà una piattaforma. Ti dà una voce. E ti dà rispetto: nove millennials su 10 si fidano degli influencer dei social media più delle celebrità tradizionali. Per un sacco di persone in un sacco di industrie, che è più prezioso del denaro.

Alcuni anni fa, sapevo che stavo progettando di lanciare un’agenzia di marketing presto, così ho iniziato a fare un sacco di scrittura e altri tipi di creazione di contenuti. Ho scritto un libro, ma non lo stavo facendo per vendere download. Sapevo dove ero diretto con la mia nuova compagnia, e sapevo che avere un pubblico che mi seguiva in anticipo avrebbe reso molto più facile farlo decollare.

La linea di fondo è questa: sapere cosa c’è in esso per voi. Scopri perché vuoi essere un influencer e cosa sei disposto a rinunciare in cambio di farlo accadere prima di iniziare con i suggerimenti qui sotto.

Suggerimento #1: Definisci la tua area di competenza

Se pensi di andare là fuori e diventare un influencer di marketing digitale durante la notte, ho delle cattive notizie per te. Lo spazio è incredibilmente affollato, ed è improbabile che si sta andando ad ottenere reale trazione che copre un argomento così ampio.

Vedrete risultati molto migliori se si ” nicchia verso il basso.”Cosa fai meglio di chiunque altro? Cosa vedi che gli altri si sbagliano sul tuo lavoro? Che cosa si può scrivere che aggiungerà valore genuino al vostro pubblico e convincerli a tornare per più?

In altre parole, devi trovare la tua “nicchia all’interno di una nicchia”. Non essere solo un blogger di marketing digitale; essere un blogger di marketing digitale che offre consigli pratici e attuabili per le PMI. O dare suggerimenti e tattiche per le aziende con competenze limitate e budget bassi che vogliono sfruttare i vantaggi dei contenuti video.

Prenditi un po ‘ di tempo per definire non solo l’area di competenza in cui vuoi diventare un influencer, ma anche per inchiodare ciò che non vuoi. Avrai bisogno di questa intuizione per determinare esattamente come procedere con i suggerimenti qui sotto.

Suggerimento #2: Scegli il tuo canale

Ci sono decine di diverse piattaforme su cui puoi diventare un influencer, come YouTube, Instagram, Instagram Stories, Facebook Groups, LinkedIn publishing, LinkedIn video, blogging e podcasting.

Il fatto è che non puoi essere un influencer su tutti loro. A meno che tu non stia lavorando con i soldi di Kardashian, devi scegliere un singolo canale in cui concentrare i tuoi sforzi (questo fa tutto parte della costruzione di una “nicchia all’interno di una nicchia”). Inizia con le seguenti domande:

  • Sei bravo sulla macchina fotografica? Se è così, YouTube o LinkedIn video potrebbe essere buone scelte.
  • Sei uno scrittore forte? Blogging (sul proprio sito o su una piattaforma come Medium) potrebbe essere una misura migliore.
  • Che tipo di contenuti vuoi creare? Se sei più bravo a scattare foto, guarda la creazione di un bellissimo feed Instagram. Questo funziona anche per Snapchat o Facebook. Se si dispone di una voce che è stato fatto per la radio, controllare podcasting. Scopri l’articolo di Podcast Clout su come lanciare podcast alla ricerca di ospiti.
  • Puoi dominare sul canale? È già saturo di influencer? La piattaforma nel suo complesso è in calo di popolarità (guardandoti, Snapchat)?
  • Stai parlando prevalentemente a un pubblico B2B? Una piattaforma business-centric come LinkedIn sarà probabilmente una misura migliore per i tuoi contenuti di Facebook o Twitter.

Quest’ultimo punto mi porta ad una considerazione davvero fondamentale: dove è il vostro pubblico più probabilità di trovare voi? Non tutti i demografici rispondono altrettanto bene ad ogni piattaforma.

Fonte immagine

Il mio amico Justin Wu ha iniziato con video rapidi su Snapchat prima di passare a Instagram e Facebook Stories. Un altro amico, Josh Fechter, ha usato Quora answers e un gruppo Facebook per costruire abbastanza di un pubblico per lanciare la propria agenzia di marketing, che sta facendo incredibilmente bene.

Quando ho iniziato il mio canale YouTube un paio di anni fa, ho visto che la piattaforma aveva molta trazione, ma ho anche visto che non c’erano molti marketer B2B che condividevano buone informazioni su di esso. Quindi ci sono andato. Non direi che sto dominando, ma avanti velocemente di qualche anno, e ora ottengo centinaia di migliaia di visualizzazioni, e sta funzionando davvero bene per me.

Suggerimento #3: Trova gli influencer esistenti nel tuo settore

Ora che hai un’idea generale dell’area che vorresti influenzare e della piattaforma su cui lavorerai, devi capire chi è già in quello spazio. Inizia cercando gli influencer sul tuo canale scelto, ma espandi la ricerca secondo necessità. Piattaforme come Post for Rent, HypeAuditor, Upfluence e Scalefluence possono fare un sacco di noia per te. Voglio che tu trovi almeno 50 persone che sono già esperti nel tuo spazio.

Quando incontri persone diverse, aggiungile a un foglio di calcolo come quello qui sotto:

Ho inserito alcuni campi qui come punto di partenza:

  • fattore di influenza del nome
  • Il nome del loro business
  • la Loro attività principale sito web
  • il Loro indirizzo email (trovare questo utilizzando Voilà Norbert se non è sul loro sito web)
  • Link a qualsiasi cliente di contributi che hai scritto (questi possono essere i luoghi che si desidera ottenere pubblicazione)

Espandere questo foglio di calcolo in base a come si intende costruire la propria influenza, è anche possibile utilizzare Supermetrics di recuperare automaticamente i dati pubblici da Instagram in un foglio di calcolo. Se avete intenzione di provare a diventare un fattore di influenza su YouTube come me, per esempio, si dovrebbe anche considerare l’aggiunta di parametri quali:

  • Canale Url
  • Sottoscrittore conta
  • Numero di video
  • Video visualizzazione di dati
  • le metriche di Coinvolgimento (numero medio di azioni, simpatie e antipatie, e i commenti)

Suggerimento #4: Avviare la creazione di contenuti

Ora, iniziare a creare contenuti. Ogni singolo giorno. O ogni singola settimana. O anche ogni singolo mese.

Qualunque sia l’intervallo che scegli, tieni presente che più puoi fare – e migliore è la qualità che puoi produrre – più ne uscirai dalla creazione di contenuti. Potrebbe sembrare ovvio, ma il blogging più spesso produce davvero risultati. Infatti, le aziende che pubblicano 16 + articoli al mese generano più di tre volte il traffico di quelli che pubblicano solo una volta alla settimana o meno.

Sorgente immagine

Ma il volume non è nulla se non è guidato dalla strategia.

Inizia a capire il tuo angolo. In precedenza, hai definito ciò che vuoi che la tua area di competenza sia come influencer. Ora, come hai intenzione di confezionare questa intuizione per il tuo pubblico? Come hai intenzione di affrontare i contenuti in un modo diverso da tutti gli altri?

Ad esempio, se guardi questo blog, vedrai che i miei contenuti non vinceranno alcun premio per nuove ricerche o tecniche innovative. Ma non è necessario. Ci sono tonnellate di persone in questo spazio che lo fanno già. Il modo in cui mi distinguo è essere relatable. Abbasso le cose grandi e complicate e condivido esattamente come le sto facendo. Cerco di saltare le stronzate e solo dire alla gente quello che hanno bisogno di sapere.

Sul Moz sito web, Rand Fishkin creato un angolo davvero trasparente – produzione altamente dettagliate walk-through per SEO specifiche sfide, molte delle quali (ovviamente) sono basate sull’utilizzo del Moz suite di strumenti:

Fonte dell’Immagine

Neil ha un angolo diverso. Rompe diversi strumenti e tecniche. È molto accurato e usa tonnellate di screenshot ed esempi. È anche noto per pompare un sacco di contenuti.

Poi c’è Ann Handley di MarketingProfs. La sua nicchia è nel contenuto – come scrivere blog migliori, creare newsletter e-mail migliori e raccontare storie migliori. Lei non tende ad andare super in profondità sui suoi argomenti, ma lei ti fa pensare.

Pensa al tuo angolo. Non devi reinventare la ruota. Ma il tuo approccio, e la personalità pubblica che usi per trasmetterlo, deve essere abbastanza distinto da ciò che è già là fuori che ti distinguerai nella mente del tuo pubblico.

Soprattutto, sii coerente. Ogni post che pubblichi ti aiuta con un po ‘ di trazione. Quando si esegue questa operazione su una base coerente, ha un effetto moltiplicatore sul traffico.

Per le piattaforme di social media come Instagram, impostare un calendario e pianificare tutti i tuoi messaggi in anticipo in modo che non c’è bisogno di essere in giro per inviare contenuti ogni volta.

Suggerimento # 5: Costruisci relazioni con i primi 50 influencer nel tuo spazio

Dai un’occhiata a quell’elenco di influencer che hai creato in precedenza. Diventeranno i tuoi nuovi migliori amici. Sono le persone che ti aiuteranno a crescere e diventare un influencer nel tuo diritto.

Non vederlo come un’opportunità per ottenere qualcosa da loro, che si tratti di un backlink, di un’opportunità di guest blogging o di un posto su un podcast di alto profilo. Invece, pensa a passare il tempo con gli influencer come un modo per salire di livello.

Semplicemente uscire con persone intelligenti o leader nel tuo spazio ti renderà più intelligente. Imparerai da loro attraverso l’osmosi e diventerai un influencer con loro più velocemente di quanto faresti senza di loro. In definitiva è necessario forgiare il proprio percorso, ma è molto più facile da fare quando si capisce già cosa funziona (e cosa no).

Trascorrendo del tempo con gli influencer, potresti notare che sono su un altro livello rispetto a te. Un paio di settimane fa, ero in una stanza con due miliardari. Ero seduto lì tranquillamente, e uno dei ragazzi mi ha chiamato e mi ha chiesto perché non stavo parlando. Stavo solo cercando di ascoltare tutto quello che dicevano. Probabilmente ho preso 4-5 cose diverse che hanno cambiato il modo in cui stavo pensando, semplicemente essendo nella stanza.

Si entra nella stanza chiedendo di essere lì. Offri di dare una mano alle conferenze in modo da poter trascorrere del tempo nella sala degli oratori. Dare una mano su podcast o altre interviste per l’accesso da vicino a persone intelligenti. Raggiungi i nuovi influencer che hanno ancora l’ora del giorno per connettersi con te. Fallo abbastanza volte e non sarai più solo uno sconosciuto. Sarai al loro livello. E ancora meglio, sarete amici.

In questi giorni, posso fare alcune chiamate ad alcuni amici diversi e ottenere pubblicato praticamente ovunque voglio. Non e ‘ che sto chiedendo un favore. È semplicemente che siamo amici, e li sto facendo il ping per condividere qualcosa su cui sto lavorando. Lo stesso può accadere per te.

Suggerimento # 6: Coinvolgi il tuo pubblico

Ricorda prima quando ho sottolineato che i millennial si fidano degli influencer sociali più dei tradizionali A-listers? Uno dei maggiori fattori alla base di questo è che sono più accessibili.

Il tuo influencer sociale medio con un seguito di dimensioni decenti non vive in una comunità gated elite, tagliata fuori dal pubblico da un team di guardie del corpo e un gruppo di guru delle pubbliche relazioni che gestiscono i loro account. Sono proprio come il loro pubblico: pensano cose simili, hanno esperienze simili e, soprattutto, sono desiderosi di interagire con i loro follower.

Perché “influenzare” non è una strada a senso unico. Non puoi aspettarti di costruire un pubblico impegnato pubblicando un video o scrivendo un blog, quindi dimenticando tutto su di esso.

Quando le persone commentano i miei articoli o reagiscono ai miei video, io rispondo a loro. Se le persone hanno preso il tempo di impegnarsi con quello che sto facendo, voglio ringraziarli per questo. Impegnarsi con il tuo pubblico in questo modo significa dimostrare di essere una persona reale, non solo un drone senza volto che sfornava contenuti.

Ora Wait Aspetta

Il più grande segreto per diventare un influencer in qualsiasi settore è quello di creare contenuti per anni e anni. Ci vuole tempo e fatica, ma i premi sono valsa la pena, sia per voi e le imprese. Ecco perché le persone sostengono che gli influencer sono il santo graal del micro-marketing.

Ho creato contenuti regolarmente per quattro anni di fila. Sto parlando di pubblicazione settimanale o bisettimanale-di solito più pezzi di contenuti. Sto inviando la mia lista ogni settimana. A causa di ciò, le cose cadono nel mio grembo che ho usato per inseguire giù. Ricevo concerti parlanti a causa del contenuto che ho creato anni fa. Non è il contenuto che ho creato di recente. È il track record che ho costruito negli anni e negli anni che mi sta attirando l’attenzione.

Una volta che sei diventato un influencer, ci saranno innumerevoli modi per monetizzare il tuo pubblico. Dai un’occhiata a Rand. Ha iniziato a bloggare nel 2005. Non ha visto alcun ROI fino al 2007. Ma ora, più di un decennio dopo, ha costruito un pubblico enorme e una massiccia presenza sul web che gli garantisce praticamente classifiche istantanee ogni volta che pubblica nuovi contenuti.

Pubblicare per anni senza vedere alcun risultato è difficile. Ma ti garantisco che otterrai il ROI. Non arrenderti. Impostare la vostra aspettativa che inizierete a vedere i risultati due anni in, e mettersi al lavoro.

Quali altri suggerimenti vorresti aggiungere a questa lista? Lasciami una nota qui sotto con le strategie che hai visto usare con successo gli influencer:

Immagine:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.