Aggiornamento: Dallas procuratori dicono Nick Van Exel'figlio ucciso il migliore amico di interrompere la sua 'snitching' a Houston rapina in caso di

Aggiornamento alle 12:52 p.m.

: Nickey Van Exel ucciso il suo migliore amico, perché l’amico “era intenzione di essere una spia,”il procuratore Elaine Evans ha detto in una dichiarazione di apertura di questa mattina.

“Bradley Eyo stava per fare la cosa giusta”, ha detto Evans.

Come parte di una dichiarazione di colpevolezza in relazione alle rapine aggravate di maggio 2010 a Houston che ha commesso con Van Exel, Eyo avrebbe probabilmente implicato Van Exel, hanno detto i procuratori. Van Exel lo sapeva ed è per questo che ha ucciso il suo amico e vicino di casa di lunga data dieci giorni prima dell’udienza di condanna di Houston, ha detto Evans.

L’avvocato difensore Paul Johnson ha replicato che la sparatoria è stata un tragico incidente e che il suo cliente è colpevole della minore accusa di omicidio colposo.

“Non c’era motivo, nessun motivo”, ha detto Johnson. “Questo caso è stato un incidente.”

Ha riconosciuto che il suo cliente ha preso una serie di decisioni sbagliate dopo la sparatoria. Ma ha detto che anche la polizia di Dallas credeva che il caso giustificasse un’accusa di omicidio colposo, che è ciò che hanno presentato contro Van Exel.

I pubblici ministeri lo hanno incriminato mesi dopo per la più grave accusa di omicidio capitale.

Post originale alle 8:28

: La testimonianza dovrebbe iniziare questa mattina nel processo per omicidio capitale del figlio dell’ex giocatore dei Dallas Mavericks Nick Van Exel.

Nickey Van Exel, 22 anni, è accusato di aver sparato fatalmente al suo amico di lunga data Bradley Eyo al petto con un fucile a casa Garland di Van Exel nel dicembre 2010. Secondo la polizia, Van Exel in seguito ha confessato la sparatoria, dicendo che non si rendeva conto che la pistola era carica.

Ma quello che Van Exel ha fatto dopo non ha mai avuto senso per il padre di Eyo, che ci ha detto nel 2010 che non pensava che la sparatoria fosse un incidente.

Van Exel, che rischia l’ergastolo, ha detto alla polizia che dopo aver sparato al suo amico di 23 anni, lo ha avvolto in plastica, lo ha trascinato nel suo garage e lo ha caricato sul retro del suo Chevrolet sport utility vehicle, secondo i documenti della polizia.

Le autorità ritengono che Van Exel abbia guidato il corpo del suo amico in un’area appena ad ovest del lago Ray Hubbard e abbia scaricato il corpo. Tornò a casa e pulito la sua camera da letto e le scale e poi a sinistra di nuovo, Van Exel poi ha detto alla polizia, questa volta per sbarazzarsi della pistola in un nord Dallas creek.

Sebbene sia stato inizialmente arrestato giorni dopo la sparatoria con l’accusa di omicidio capitale, Van Exel è stato incriminato nel gennaio 2011 con l’accusa minore di omicidio colposo.

Ma più tardi nel 2011, i documenti del tribunale mostrano che Van Exel è stato incriminato di nuovo, questa volta con l’accusa di omicidio capitale. L ” accusa si legge che ha sparato il suo amico, “nel corso di commettere e tentare di commettere il reato di ritorsione.”

Non è chiaro esattamente per cosa i pubblici ministeri ritengano che Van Exel si stesse vendicando, ma un procedimento giudiziario al di fuori della presenza della giuria nel tardo pomeriggio di lunedì ha offerto alcuni suggerimenti.

Durante l’udienza, i pubblici ministeri hanno chiamato un testimone che ha detto che Eyo si è dichiarato colpevole di accuse di rapina aggravata nella contea di Harris nel 2010. Come parte della sua richiesta, Eyo doveva dire ai pubblici ministeri dei suoi crimini. In questo modo a quanto pare avrebbe potuto includere implicare Van Exel.

Il testimone che ha testimoniato lunedì ha detto che era con Eyo nel novembre 2010, quando Eyo ha chiamato Van Exel per assicurargli che non lo avrebbe messo nei guai. Van Exel, ha detto il testimone, era per lo più silenzioso.

Il padre di Van Exel ha giocato 13 stagioni nella NBA, tra cui 1 1/2 stagioni con i Mavericks.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.