Adulterio, “Crimini contro la natura” e il quinto emendamento in Virginia

Di Grant Moher, Esq.

Finché il matrimonio è esistito, anche l’adulterio. Così pure, hanno gli atti noti come” crimini contro la natura; “ancora generalmente indicato con i termini arcaici” sodomia e sodomia.”Tutti sono attualmente illegali in Virginia, ai sensi del §§18.2-365 e 18.2-361 del Codice della Virginia. Sebbene l’applicazione sia stata praticamente inesistente nel recente passato, non è scomparsa del tutto.
Si prega di notare – la legge è cambiata dalla pubblicazione originale di questo articolo. Clicca qui per il dicembre 2016 aggiornamento

L’effetto pratico di adulterio, sodomia, e buggery, essendo illegale è stato quello di consentire agli imputati di far valere il proprio diritto ai sensi del 5 ° emendamento della Costituzione degli Stati Uniti, e si rifiutano di rispondere a tutte le domande riguardanti i presunti atti. Più comunemente questo si presenta in un’azione di divorzio. Il 5 ° può essere invocato dalla parte offesa e/o dal suo presunto amante, a seconda delle circostanze.

Lo stato attuale della legge riguardante il rapporto del 5 ° emendamento all’adulterio, alla sodomia e alla sodomia, in un’azione di divorzio è ingannevolmente complesso. Ciò è particolarmente vero alla luce della decisione della Corte Suprema degli Stati Uniti in Lawrence contro Texas, e delle successive decisioni della Virginia che interpretano il suo effetto.

I. Adulterio.

A. Cos’è:

Solo rapporti sessuali maschili / femminili quando almeno una delle parti è sposata con qualcun altro. Solo una parte sposata può commettere adulterio. Ai sensi del §18.2-365, l’adulterio è un reato di classe 4, il che significa che la pena massima è una multa di $250. Ha uno statuto di un anno di limitazioni.

B. Cosa può fare:

1. Può essere utilizzato come un guasto a terra per ottenere un divorzio (§20-91);

2. Può interrompere il sostegno sponsale a una parte offesa (§20-107. 1 B) a meno che ciò non costituisca un’ingiustizia manifesta;

3. Può essere considerato in custodia dei figli (Vedi Brown v. Brown, 218 Va. 196 (1977));

4. Può essere considerato nella determinazione dell’equa distribuzione della proprietà (§20-107.3).

C. Cosa non può fare:

1. Non può essere considerato nel determinare l’importo o la durata di un premio di sostegno sponsale (generalmente §20-107.1) Vedere Nass v. Nass, 2001 Va. App. LEXIS 187;

2. Non può essere utilizzato come motivo di guasto per il divorzio se l’atto è avvenuto più di cinque anni prima dell’istituzione della causa (§20-94);

3. Non può essere usato come motivo di colpa per il divorzio se si convive volontariamente con il coniuge adultero dopo aver avuto conoscenza dell’adulterio (§20-94);

4. Non può essere utilizzato come un motivo di colpa per il divorzio se l “adulterio è stato commesso da parte della parte allegante” appalti o connivenza.” (§20-94).

II. Sodomia o sodomia.

A. Cos’è:

Sodomia e sodomia sono i termini arcaici per le diverse forme di contatto sessuale messe fuori legge dal §18.2-361. In particolare, ” f qualsiasi persona conosce carnalmente in qualsiasi modo qualsiasi animale bruto, o conosce carnalmente qualsiasi persona maschile o femminile dall’ano o dalla bocca o con la bocca, o si sottomette volontariamente a tale conoscenza carnale.” (§18.2-361). In poche parole, questo comprende praticamente tutte le forme di contatto sessuale eterosessuale e omosessuale che non è il rapporto sessuale. Si applica sia agli individui sposati che non sposati. Si tratta di una classe 6 crimine, e non ha prescrizione.

B. Cosa può fare:

Praticamente lo stesso di ciò che l’adulterio può fare.

C. Cosa non può fare:

Praticamente lo stesso di ciò che l’adulterio non può fare, inoltre: Potrebbe non consentire alla parte offesa di invocare il quinto emendamento (come discusso di seguito nella sezione costituzionale).

III. Il quinto emendamento: In generale.

A. Di cosa si tratta:

Il quinto emendamento alla Costituzione degli Stati Uniti, e l’articolo 1, sezione 8 della Costituzione della Virginia. Sia il privilegio federale e Virginia sono interpretati in modo identico. Taylor contro Commonwealth, 26 Va. App. 485 (1998).

B. Cosa fa:

Prevede che nessuno possa essere costretto a testimoniare contro di lui in un procedimento penale. Questo privilegio si applica sia ai procedimenti penali che civili. Vedi Husske v. Commonwealth, 282 Va. 203 (1996).

C. Come dovrebbe essere richiesto:

Il metodo corretto per invocare il privilegio è quello di affermare che l’imputato “rifiuta di rispondere alla domanda e afferma il suo privilegio ai sensi del Quinto emendamento della Costituzione degli Stati Uniti”, o qualcosa di simile. Un avvocato può fare questo reclamo per conto del suo cliente.

D. Quando dovrebbe essere richiesto:

Non si può fare una rivendicazione generale del privilegio del Quinto emendamento. Deve essere fatta domanda per domanda. Vedi Domestici v. Domestici, 62 Va. Cir. 13 (2003). Tuttavia, il quinto emendamento privilegio non si limita alla questione diretta di se o non una parte impegnata in particolare comportamento. Si estende a qualsiasi domanda che possa fornire un ” anello nella catena delle prove” che potrebbe portare all’azione penale. Vedi Edgar v. Edgar, 44 Va. Cir. 191 (1997) (sostenendo che l’attività adulterina che si è verificata più di un anno fa può essere utilizzata come prova di adulterio che si verifica entro il periodo di limitazione di un anno, pertanto Quinto emendamento esteso agli atti che si svolgono più di un anno prima).

IV. Il quinto emendamento: Difese.

Al di fuori delle sfide costituzionali all’adulterio e alle leggi sulla sodomia stesse (discusse qui a breve), le seguenti sono le principali difese utilizzate per impedire a una parte o a un testimone di invocare i suoi diritti di quinto emendamento in merito all’adulterio o alla sodomia.

A. Rinuncia:

La rinuncia al privilegio del quinto emendamento viene spesso fraintesa. Non è facile rinunciare al diritto di invocare il 5 ° emendamento. I tribunali devono ” assecondare ogni ragionevole presunzione contro una rinuncia ai diritti costituzionali fondamentali.”Chiesa v. Commonwealth, 230 Va. 208 (1985).

1. Definizione: Rinuncia è la “rinuncia intenzionale o l” abbandono di un diritto noto o privilegio.”Megel v. Commonwealth, 31 Va. App. 414 (2000);

2. Elementi: Elementi essenziali della rinuncia sono la conoscenza dei fatti fondamentali per l’esercizio del diritto e l’intenzione di rinunciare a tale diritto. Weidman contro Babcock, 241 Va. 40 (1991);

3. Livello di prova: “La rinuncia a un diritto legale sarà implicita solo dopo una prova chiara e inequivocabile dell’intenzione di rinunciare a tale diritto poiché l’essenza della rinuncia è la scelta volontaria.”Weidman, 241 Va. a 45;

4. Deve essere personale: I diritti costituzionali possono essere revocati solo da una persona, non dal suo avvocato. Una lettera del consiglio della madre indicava che le risposte alla scoperta sarebbero state imminenti non è una rinuncia al privilegio della madre contro l’autoincriminazione. Travis contro Finley, 36 anni. App. 189 (2001);

5. L’obiezione alla pertinenza non è rinuncia: un’obiezione alla pertinenza di qualcosa non è una rinuncia al proprio diritto di affermare in seguito un privilegio del Quinto emendamento. Travis, 36 anni. App. a 200-201;

6. La negazione nelle memorie non è necessariamente una rinuncia: Una negazione iniziale delle accuse riguardanti l ” adulterio non è probabilmente una rinuncia. Questo preciso problema non è mai stato deciso da un tribunale di appello della Virginia, ma diverse decisioni del circuito hanno affrontato la questione. Ad esempio, in Helmes v. Helmes, 41 Va. Cir. 277 (1997), La moglie ha accusato il marito in una denuncia per divorzio di aver abusato sessualmente della figlia. Il marito ha negato l’abuso nella sua risposta. Alla sua deposizione, ha cercato di invocare il Quinto emendamento quando interrogato sul presunto abuso. Il tribunale ha ritenuto che il suo quinto emendamento esercizio era corretto. La corte di prova ha rilevato che, anche se non c’era Virginia giurisprudenza d’appello in materia, diversi altri stati hanno tenuto in modo simile nelle decisioni riportate. Cfr. anche Goodrich v. Goodrich, 1994 WL 1031011 (Va. Cir. 1994).

Allo stesso modo, in Pelliccia v. McKeithen, 59 Va. Cir. 483 (2002), un caso di partizione, un tribunale di prova ha dichiarato che una negazione di attività criminale in una risposta non ha rinunciato al proprio diritto di far valere il Quinto emendamento per la stessa attività in una successiva scoperta.

Dall’altra parte di questo argomento c’è Leitner v. Leitner, 11 Va. Cir. 281 (1988). A Leitner, la moglie ha chiesto il divorzio, sostenendo l’adulterio. Marito ha negato le accuse, e affermativamente affermato che era stato un marito “fedele e doveroso”. Il tribunale del processo ha dichiarato che il marito aveva rinunciato al suo diritto di emendamento 5th-e in effetti che lo aveva rinunciato due volte-una volta per asserire fedeltà (che “ha aperto la porta” alle domande riguardanti l’adulterio), e una seconda volta negando l’adulterio nelle sue memorie iniziali.

Sebbene la linea di condotta più prudente sia quella di affermare il privilegio del quinto emendamento nella supplica iniziale, nel caso in cui non si riesca a, o erediti un caso da qualcuno che non lo ha fatto, le decisioni di Helmes e Pelliccia suggeriscono che tutto non dovrebbe essere perso.

B. Sword and Shield:

Come discusso di seguito, sword and shield non dovrebbe essere più disponibile come difesa alla luce della sezione 8.01-223.1 del Codice della Virginia, come interpretato in Travis v. Finley, 36 Va. App. 189 (2001).

1. Diritto comune: Nella common law, se si affermava il proprio privilegio contro l’autoincriminazione (cioè usandolo come “scudo”), non si poteva anche usare la propria richiesta come “spada” per ottenere informazioni rilevanti per la richiesta. La logica di fondo di ciò era che sarebbe ingiusto consentire alle parti di utilizzare la corte per cercare un sollievo affermativo, deviando allo stesso tempo le questioni pertinenti che possono costituire difese a tali richieste di sollievo.

2. §8.01-223.1: Questa sezione del codice prevede che ” in qualsiasi azione civile l’esercizio da parte di una parte di qualsiasi protezione costituzionale non deve essere usato contro di lui.”La Corte d’Appello di Travis v. Finley ha dichiarato che questo statuto ha superato la dottrina della spada e dello scudo della common law.

3. Travis v. Finley: La madre ha ricevuto la custodia dei figli delle parti e ha dichiarato l’intenzione di trasferirsi. Il tribunale le ha ingiunto di farlo in attesa di appello, ma si è trasferita comunque. Il tribunale ha cambiato la custodia dei bambini e li ha messi con il padre. Madre poi spostato per modificare questo Ordine. Il padre ha rilasciato interrogatori alla madre, a cui ha affermato un privilegio del Quinto emendamento e ha rifiutato di rispondere. Il tribunale ha respinto la sua mozione di modifica, presumibilmente basata sulla dottrina della spada e dello scudo. La Corte d’Appello ha invertito, affermando che il tribunale non poteva intraprendere azioni negative contro la madre per la sua affermazione del suo diritto al quinto emendamento.

4. Pelliccia contro McKeithen, 59 Va. Cir. (2002): Il denunciante ha presentato istanza di divisione di proprietà immobiliari detenute congiuntamente. Imputato ha presentato una risposta e Cross-bill relativo denunciante falsificato una firma su un documento immobiliare. Nella sua risposta, Imputato negato il falso e ha rifiutato di rispondere alle domande relative alla questione. Durante la sua deposizione, quando è stato chiesto circa il falso, imputato invocato il suo quinto emendamento privilegio di non rispondere. L’avvocato dell’attore ha chiesto il licenziamento della sua tuta divisoria sulla base di spada e scudo. Il tribunale ha negato la richiesta, perché secondo §8.01-223.1, la dottrina della spada e dello scudo non poteva essere invocata.

C. Prescrizione:

L’adulterio ha un anno di prescrizione, quindi si può invocare il quinto rispetto agli incontri avvenuti più di un anno fa? Non esiste una giurisprudenza d’appello su questo argomento e le opinioni del circuito sono divise. Nota: questa difesa non funziona con sodomia / buggery, che non ha limiti di prescrizione.

La motivazione per consentire di invocare il Quinto, anche per comportamenti che non possono essere perseguiti perché il periodo di prescrizione è scaduto è la seguente: se si richiede di testimoniare su adulterio che è accaduto al di fuori del periodo di prescrizione, la testimonianza di quella persona può essere utilizzata come un “anello nella catena delle prove” per condannarlo di adulterio che ha avuto luogo entro il periodo di prescrizione. Questa logica è più pienamente espressa nelle opinioni criminali, tuttavia è stato notato nelle decisioni Edgar e Domestici, citate di seguito.

1. Casi che sostengono invocazione del Quinto emendamento per adulterio che si verificano più di un anno prima: Domestici v. Domestici, 62 Va. Cir. 13 (Contea di Fairfax, MacKay, J., 2003); Edgar v. Edgar, 44 Va. Cir. 191 (Contea di Fairfax, Smith, J., 1997);

2. Casi che negano invocazione del Quinto emendamento per adulterio che si verificano più di un anno prima: Pierce v. Pierce, 25 Va. Cir. 348 (Contea di Fairfax, Annunziatta, J., 1991); Messia contro Messia, 17 Va. Cir. 365 (Contea di Fairfax, McWeeney, J., 1989);

3. Pratica del mondo reale: i fatti possono guidare l’argomento riguardante la testimonianza al di fuori del periodo di limitazioni. Ad esempio, se l’amante è morto, trasferito, o comunque non ha avuto alcun contatto con il coniuge adultero dopo l’adulterio, si può essere in grado di convincere il treviri di fatto che l’adulterio entro il periodo di limitazioni non potrebbe essersi verificato;

4. Giurisdizioni diverse: Se l’adulterio o la sodomia / sodomia accadesse in una giurisdizione in cui tale condotta non è illegale, in teoria non si sarebbe in grado di invocare il Quinto riguardo;

5. Come trovare varie leggi statali: Per la sodomia, www.sodomylaws.org. L’unico sito corrispondente trovato per le leggi sull’adulterio era christianparty.net/adulterylaws.htm. Tuttavia, il tuo autore non mette molto in questo sito, dato che una grande sezione aggiuntiva di esso è dedicata alla negazione dell’olocausto;

6. Difese: La difesa principale, e probabilmente unica, è la stessa della prescrizione, vale a dire che ammettendo la condotta in una giurisdizione straniera, si potrebbe fornire un “anello nella catena delle prove” per legarlo a un atto criminale che ha avuto luogo in Virginia. Vedi Helmes v. Helmes, 41 Va. Cir. 277 (Contea di Fairfax, Alden, J., 1997);

7. Pratica del mondo reale: gli argomenti riguardanti le diverse giurisdizioni sono in gran parte guidati dai fatti. Ad esempio, un residente della Virginia che porta avanti una relazione illecita con un residente del Maryland, o due residenti della Virginia impegnati in attività che si sono svolte in una vacanza fuori dallo stato, probabilmente avrebbe un argomento “link in the chain” piuttosto avvincente in quanto probabilmente impegnati in attività illecite in Virginia. Un residente della Virginia che ha una vacanza con qualcuno in uno stato non confinante avrebbe probabilmente un tempo molto più difficile fare questo argomento.

D. Immunità:

Se uno è immune da accusa, il privilegio contro auto incriminazione è inutile e non può essere invocato. L’immunità è estremamente difficile da ottenere, tuttavia. L’immunità deve essere ” completa “e non ci può essere” alcuna possibilità di azione penale.” (§18.2-361). Una discussione completa di immunità è oltre la portata di questo schema, ma se pensate che si può applicare alla vostra situazione, si prega di vedere Edward Barnes articolo che riguarda il Quinto Emendamento della Virginia, Avvocato rivista, che si trova online a http://www.vsb.org/site/publications/valawyer/virginia-lawyer-magazine-february-2002/

E. Possibilità di prosecuzione è remoto o speculativa:

Questa difesa può essere efficace, a seconda dei fatti, la giurisdizione, il giudice, la fase della luna, etc.

1. Metodo: Sostenendo che la minaccia di perseguire l’adulterio è solo remota o speculativa. Almeno un parere circuit court ha usato questo come una motivazione per la testimonianza convincente su un quinto emendamento obiezione. Vedi Cornelison v. Cornelison, Chancery no. 92718, Fairfax County, lettera di Annunziata, J., del 27 novembre 1990 (commentando che il perseguimento dell’adulterio tra adulti privati e consenzienti è, nella migliore delle ipotesi,”una questione di curiosità storica”). Tuttavia, questo caso precede la situazione del povero signor Bushey, spiegata di seguito;

2. Posizione contraria: i tribunali non sono in grado di speculare sul fatto che qualcuno sarà perseguito. “se si riscontra un potenziale incriminante, i tribunali non dovrebbero impegnarsi in speculazioni crude sul fatto che il governo perseguirà effettivamente.”U. S. v. Sharp, 920 F. 2d 1167 (4 ° Cir. 1990). Inoltre, John Bushey, un avvocato nella contea di Luray, è stato effettivamente perseguito per adulterio nel 2003. Se sodomia o sodomia è presunta, ed è fatto in un luogo pubblico, le persone sono ancora regolarmente perseguiti. Vedi Singson v. Commonwealth, 46 Va. App. 724 (2005).

V. Quinto emendamento: Si può trarre un’inferenza negativa dalla sua invocazione?

In genere, non si può trarre un’inferenza negativa dall’invocazione del Quinto Emendamento da parte di una parte. Vedi Romero contro Colbow, 27 Va. App. 88 a 93 (1998). Tuttavia, il caso di Watts v. Watts, 40 Va. App. 685 (2003), rende questo principio apparentemente sacrosanto sostanzialmente meno.

In Watts, moglie presunto marito commesso adulterio. A sostegno della sua accusa, aveva sia testimonianza investigatore privato per quanto riguarda gli incontri del marito con il suo presunto amante a tarda notte, e la sua testimonianza per quanto riguarda il comportamento del marito a casa. Cominciò a tornare a casa dal lavoro tardi e ad essere riservato. Ha anche sentito lui professare il suo amore a una terza parte via telefono. Quando fu deposto, il marito invocò il Quinto Emendamento e si rifiutò di rispondere a qualsiasi domanda sulla sua relazione con il presunto amante.

Affrontando questo problema, la Corte d’Appello ha dichiarato che ” nche se il marito ha invocato il quinto emendamento quando gli viene chiesto durante la deposizione se lui e impegnato in un rapporto sessuale, non facciamo alcuna inferenza negativa basata sul suo esercizio del privilege…In facendo questo, però, il marito non ha fornito una spiegazione ragionevole della sua condotta, una questione di cui prendiamo conoscenza.” ID. al 696-697.

Questa holding sembrerebbe molto problematica per il coniuge che afferma il privilegio che può essere visto esibire un comportamento “discutibile”. Non è “prendere coscienza “del fallimento del marito di spiegare se stesso (ovviamente non può spiegarsi dopo aver supplicato il quinto) in pratica lo stesso in pratica come fare una” inferenza negativa?”

VI. Effetto delle sfide costituzionali alle leggi sull’adulterio / sodomia.

Le recenti decisioni costituzionali della Corte Suprema degli Stati Uniti e della Corte Suprema della Virginia hanno avuto un impatto significativo sulle leggi sull’adulterio e sulla sodomia.

A. Lawrence v. Texas:

Nel caso storico di Lawrence v. Texas, 539 U. S. 558 (2003), la Corte Suprema degli Stati Uniti ha dichiarato incostituzionale uno statuto del Texas che criminalizza il contatto sessuale tra membri dello stesso sesso. In tal modo, la corte ha invertito la sua partecipazione nel precedente caso di Bowers v. Hardwick, 478 U. S. 186 (1986). E ” importante notare che il Tribunale di Lawrence ha tenuto solo una legge che criminalizza condotta sessuale privata tra adulti consenzienti non sposati incostituzionale. La sua sentenza non si estendeva oltre questo specifico scenario di fatto, né in dicta né in altro modo.

B. Effetto sullo statuto dell’adulterio:

L’effetto principale che Lawrence ha avuto finora è che la sua partecipazione è stata estesa nel caso della Virginia di Martin v. Ziherl, 269 Va. 35 (2005), per tenere lo statuto della Virginia che vieta la fornicazione (rapporto sessuale commesso da una persona non sposata) incostituzionale. Ciò significa che un terzo non sposato accusato di avere una relazione adultera con una persona sposata non dovrebbe essere consentito di perorare una difesa 5 ° emendamento, perché l ” adulterio non si applica a una parte non sposata e la fornicazione non è più un reato perseguibile.

L’effetto di Lawrence sullo statuto dell’adulterio della Virginia non è ancora stato testato. Ciò significa che per ora, l ” adulterio è ancora un reato perseguibile nel Commonwealth, e una pretesa costituzionale per sconfiggere la propria supplica il 5 ° emendamento non dovrebbe avere successo. Dovrebbe prendere una decisione a livello di appello per estendere la decisione Lawrence per coprire l’adulterio per i seguenti motivi:

1. L “adulterio danneggia l” istituzione del matrimonio, un legittimo interesse dello stato, mentre consensuale sesso tra adulti non sposati non lo fa. In dicta, la corte Lawrence sembrava suggerire questo, affermando”, come regola generale, dovrebbe consigliare contro i tentativi da parte dello Stato, o un tribunale, per definire il significato del rapporto o per impostare i suoi confini lesioni assenti a una persona o l “abuso di un” istituzione la legge protegge.”Lawrence a 567;

2. La sodomia consensuale è senza vittime, ma l’adulterio no. Lawrence ha coinvolto due adulti non sposati. L’adulterio coinvolge almeno una, e spesso due, persone sposate. Le vittime possono includere bambini e famiglie allargate;

3. Lo stato limita altri aspetti del matrimonio. Le leggi statali che criminalizzano le persone sposate non sono una novità. La legge della Virginia proibisce la bigamia, i matrimoni omosessuali e il matrimonio tra parenti, per citarne alcuni esempi;

4. L’opinione concordante di Sandra Day O’Connor in Lawrence menzionava specificamente il matrimonio come qualcosa che meritava protezione. Vedi Lawrence a 585;

5. Diversi casi post-Lawrence da altri distretti hanno sostenuto che Lawrence non protegge il proprio diritto di impegnarsi in adulterio. Vedi Beecham v. Contea di Henderson, 422 F. 3d 372 (6 ° Cir. 2005).

C. Effetto sullo statuto della sodomia: L’effetto di Lawrence sullo statuto della sodomia della Virginia (18.2-361) dovrebbe essere lo stesso del suo effetto sullo statuto della sodomia del Texas, vale a dire che dovrebbe essere considerato incostituzionale. L ” eccezione a questa regola è per la sodomia che si verifica in pubblico, che è ancora perseguito, ed è stato tenuto a sopravvivere alla decisione Lawrence. Vedi Singson v. Commonwealth, 46 Va. App. 724 (2005).

L’aspetto pubblico rispetto a quello privato delle leggi sulla sodomia solleva tutta una serie di questioni interessanti. Per esempio, se una parte si è impegnata in una relazione al di fuori del matrimonio, ma all ” interno del suo genere, lui o lei non dovrebbe essere in grado di invocare il 5 ° emendamento di rifiutare di rispondere alle domande riguardanti la vicenda fintanto che la condotta presunta si è verificato in privato. Se una parte si è impegnata in orale o anale sesso – ma non il rapporto sessuale-con un opposto sesso partner, essi non dovrebbero allo stesso modo essere autorizzati a invocare il 5 ° emendamento.

VII. Puntatori pratica.

A. Si applica solo alle persone sposate-forse.

La fornicazione non è più perseguibile come crimine in Virginia, quindi una parte non sposata che ha “assistito” una parte sposata nella commissione di adulterio non ha commesso un crimine. Tuttavia, lo statuto in materia di sodomia e sodomia si applica a tutti, sposati e non sposati allo stesso modo. La prova dell’adulterio di un amante tenderebbe a fornire un anello nella catena di prove per perseguire l’amante secondo lo statuto dei crimini contro la natura per altre forme di contatto sessuale con lo stesso individuo?

B. Supplicare con cura:

I”crimini contro la natura” che si svolgono in pubblico sono ancora perseguiti. Per 18.2-361, il sesso dei partecipanti non ha importanza (anche se sembra che le uniche persone mai effettivamente perseguite secondo questo statuto per crimini pubblici contro la natura siano omosessuali). Spesso, investigatori privati e altri testimoni vedono manifestazioni pubbliche di affetto che si estendono nel regno di un crimine contro la natura. La supplica deve essere fatta con attenzione. Se, ad esempio, si presentano cinque casi di contatto sessuale tra individui con due di questi casi che si verificano in un luogo pubblico (cioè in un’auto parcheggiata, sulla spiaggia), si può solo voler perorare i tre che hanno avuto luogo in privato. Se uno supplica tutti e cinque, l’altra parte può essere in grado di invocare il Quinto a tutto, perché la prova degli atti privati può fornire il temuto “anello nella catena delle prove” per dimostrare quelli pubblici.

C. Guarda la rinuncia:

Anche se una negazione probabilmente non dovrebbe agire come una rinuncia, c’è una spaccatura di opinione sull’argomento, come discusso in precedenza. Nessuna decisione segnalata dalla Virginia (o decisione a livello di appello non dichiarata) ha affrontato questo problema. Il miglior modo di agire è quello di invocare il quinto dall “inizio, e mai, mai, includere le accuse di essere un” coniuge buono e fedele.”

D. L’adulterio è rilevante se non pled?:

Una tattica comune da parte dei professionisti delle relazioni domestiche nei casi in cui sospettano che coinvolgano l’adulterio, ma non possono affermare lo stesso in modo sufficiente per sopravvivere a demurrer, è quella di archiviare in base a qualche altro motivo, quindi includere domande sull’adulterio in discovery. È discutibile? Uno è consentito solo scoperta di cose rilevanti in un procedimento di divorzio. SCR 4: 1 (b) (5). Le informazioni sull’adulterio sono rilevanti (e quindi rilevabili), in un caso in cui non sono ancora state dichiarate? La risposta non è mai stata affrontata in modo specifico in un caso riportato in Virginia, sebbene una decisione non dichiarata di Hall v. Hall, 2005 Va. App. LEXIS 401 (2005), affronta una domanda simile.

E. Prendere “conoscenza” della mancata spiegazione della propria condotta sospetta.

Come stabilito nella sezione V sopra, la Corte non può fare un’inferenza negativa basata sull’invocazione di una parte del loro quinto diritto di emendamento. Ma secondo il caso Watts, la Corte può “prendere coscienza” del fallimento di una parte di spiegare le proprie azioni, anche se la mancata spiegazione è una conseguenza necessaria della loro supplica al quinto.

F. A cosa obiettare?:

Una delle domande più complicate riguardanti l’adulterio è quali domande specifiche, il più delle volte quelle poste in una deposizione, opporsi. La saggezza convenzionale sembra essere che se sei la “terza parte” e sei ovviamente deposto solo per informazioni riguardanti il tuo rapporto con un’altra parte, si dà il proprio nome e non molto altro. Se sei un partito, si invoca generalmente il 5 ° emendamento sul fatto che tu abbia persino sentito parlare dell’amante. Spesso la preoccupazione è che i praticanti vogliono essere eccessivamente cauti e non rinunciare inavvertitamente al privilegio del quinto emendamento. Tuttavia, un approccio così ampio non è forse necessario o consigliabile.

Non esiste un diritto generale di invocare il 5 ° emendamento. Vedi, ad esempio, Goldmann v. Goldmann, 2002 Va. App. LEXIS 772 (2002). Come stabilito nel presente documento, rinuncia è piuttosto difficile da fare. Domande ammettendo conoscere l ” amante, pranzare con loro, eccetera., è probabilmente corretto e deve esser risposto. Domande riguardanti passare la notte, ecc., probabilmente non dovrebbe. Vedi Domestici v. Domestici, 62 Va. Cir. 13 (MacKay, J. 2003).

G. Passo leggermente nella consultazione iniziale:

Quando un cliente afferma affermativamente che lui o lei si è impegnato in adulterio, sodomia, sodomia, ecc., la sua capacità di avanzare la posizione opposta alla Corte è severamente ostacolata. Le regole dell’etica professionale ci impediscono di subornare spergiuro. Le domande nella consultazione iniziale devono essere inquadrate con cura in modo da preservare l’intera gamma di opzioni del cliente.

A meno che e fino a quando le leggi che vietano l’adulterio e i “crimini contro la natura” non saranno abrogati, continueranno a presentare spinosi problemi legali (oltre che emotivi) per i professionisti da affrontare. Non esiste un caso di “adulterio” o un modo di trattare i casi di “adulterio”. Ogni situazione può porre diverse sfide e opportunità sia per accusatore e accusato. Ogni situazione è diversa e dovrebbe essere affrontata come tale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.